Home / News / Apple annuncia notevoli progressi in Cina per la sostenibilità e loda l’impegno dei fornitori che scelgono di passare all’energia verde

Apple annuncia notevoli progressi in Cina per la sostenibilità e loda l’impegno dei fornitori che scelgono di passare all’energia verde

Apple ha annunciato oggi che Lens Technology, uno dei suoi principali fornitori, si è impegnata a portare a termine le commesse per Apple utilizzando esclusivamente energia rinnovabile.

Questo traguardo senza precedenti, insieme alla certificazione “Zero Waste” conseguita da tutti gli stabilimenti di assemblaggio finale Apple, rafforza ulteriormente l’impegno di Apple volto ad aiutare i fornitori cinesi a ridurre la loro carbon footprint e la produzione di rifiuti, così che la Cina possa passare a una nuova green economy.

Lens Technology si è impegnata ad alimentare al 100% con energia rinnovabile tutti gli stabilimenti addetti alla produzione del vetro destinato ai prodotti Apple entro la fine del 2018. Questa iniziativa rientra nel programma per la promozione dell’energia pulita lungo tutta la filiera Apple annunciato lo scorso anno. Lens è il primo fornitore a impegnarsi ufficialmente a usare energia pulita per tutta la produzione Apple. Riuscirà a tenere fede a questa promessa grazie a un accordo senza precedenti con progetti eolici locali.

Apple collabora attivamente con i suoi fornitori per dare una svolta positiva alla situazione ambientale in Cina ed è orgogliosa di annunciare che tutti i 14 stabilimenti di assemblaggio finale presenti nel Paese hanno ottenuto la certificazione UL “Zero Waste to Landfill”. Lo standard UL garantisce che tutti gli scarti di lavorazione vengano riutilizzati, riciclati, compostati o, se necessario, convertiti in energia. Da quando è iniziato il programma, a gennaio 2015, gli stabilimenti hanno evitato che finissero  in discarica oltre 140.000 tonnellate di rifiuti.

“Vogliamo dimostrare al mondo che la produzione industriale può essere sostenibile e lavoriamo fianco a fianco con i nostri fornitori in Cina per aiutarli a minimizzare il loro impatto ambientale”, ha dichiarato Lisa Jackson, VP of Environment, Policy and Social Initiatives di Apple. “Vogliamo congratularci con Lens Technology per questa ambiziosa iniziativa. Condividendo quello che abbiamo imparato dal passaggio all’energia rinnovabile, speriamo di motivare i nostri fornitori a continuare a utilizzare energia green anche per altri progetti, così da avvicinare la Cina sempre di più ai suoi obiettivi di produzione sostenibile.”

“Il nostro accordo per l’acquisto di energia è il primo del genere nella Cina meridionale e spero che serva da esempio per altre società intenzionate a utilizzare fonti di energia più accessibili e pulite”, ha dichiarato il CEO di Lens, Zhou Qunfei. “Siamo onorati di essere il primo fornitore Apple che si impegna a utilizzare solo energia rinnovabile per la produzione, e molto orgogliosi di alimentare le nostre strutture a Changsha con l’energia prodotta dalle centrali eoliche locali di Hunan.”

Attualmente, gli stabilimenti Lens impegnati nella produzione Apple sono due e si trovano a Changsha, nella provincia di Hunan. Entro il 2018, per l’intera produzione di componenti per prodotti Apple le strutture Lens utilizzeranno esclusivamente energia eolica, con una riduzione di quasi 450.000 tonnellate di emissioni all’anno, che corrispondono all’energia usata in 380.000 abitazioni cinesi.

Sempre nell’ambito del programma di promozione dell’energia green, nei prossimi anni Apple collaborerà con i fornitori cinesi per installare impianti in grado di produrre oltre 2 gigawatt di energia pulita, il che da adesso fino al 2020 ridurrà di 20 milioni di tonnellate le emissioni di gas serra nel Paese. A ottobre Foxconn si è impegnata a costruire centrali solari per un totale di 400 megawatt entro il 2018, iniziando dalla provincia di Henan. Attualmente l’azienda sta tenendo fede al suo impegno con la costruzione della prima centrale da 80 megawatt.

Quest’anno gli stabilimenti di assemblaggio finale Foxconn di Guanlan e Taiyuan sono stati i primi a ottenere la certificazione UL “Zero Waste to Landfill” in Cina. E ora, con l’aggiunta di altri 12 stabilimenti, tutte le strutture di assemblaggio finale Apple in questo Paese sono “zero waste”.

“Vogliamo congratularci con società innovative come Apple, che si impegnano concretamente a ridurre l’impatto ambientale dei processi produttivi”, ha dichiarato Keith Williams , presidente e CEO di UL. “Azzerare la produzione di rifiuti è un processo impegnativo che richiede una grande coordinazione a tutti i livelli aziendali, specialmente se si opera a livello globale.”

Passando dai combustibili fossili all’energia pulita, Apple ha dato un enorme contributo alla protezione dell’ambiente. Attualmente, il 100% delle strutture dell’azienda in Cina e negli Stati Uniti, e oltre il 93% nel resto del mondo, è alimentato con energia rinnovabile.

Maggiori informazioni sull’impegno di Apple nei confronti dell’ambiente sono disponibili su apple.com/it/environment.

Di Vittorio Pagani

Appassionato di Tecnologia e sopratutto del mondo Apple, mi piace provare nuovi prodotti di ogni genere, la mia più grande passione è costruire e collezionare Lego, Amo l’Italia e il cibo Italiano, nel tempo libero mi piace programmare mentre ascolto della musica.

Controlla anche

Apple e GE: partnership per portare le app industriali Predix su iPhone e iPad

Apple e GE hanno annunciato oggi una partnership che mira alla creazione di potenti app …