Home / Editoriali / Cosa è successo oggi: Venerdì 20 Aprile 2018

Cosa è successo oggi: Venerdì 20 Aprile 2018

“Non crediamo ad alcuna sorta di compromesso. Uno dei motivi per cui iPad e Mac sono così incredibili è perché li abbiamo costruiti in modo tale che ognuno riesce a fare bene quello che deve fare. Se iniziamo ad unire le due piattaforme, iniziamo anche a dover creare dei compromessi“.

“Si tratta di dare alle persone cose che possono poi utilizzare per aiutarle a cambiare il mondo o a esprimere le loro passioni e la loro creatività. E non penso che gli utenti vogliano questa fusione”.

“Io, ad esempio, uso e apprezzo tutto, generalmente utilizzo Mac sul posto di lavoro e iPad solo a casa o durante i viaggi”.

Per ultimo ha raccontando che il suo primo computer è stato un Apple IIc, lanciato nel 1984:

L’ho usato per alcuni progetti di ingegneria e feci anche un programma per la gestione di un inventario e un altro per un’attività di noleggio vicino casa mia”.

Nella giornata di oggi, come riportato dalla “CNBC“, il fornitore più importante di Apple “TSMC” ha pubblicato i risultati fiscali del secondo trimestre di quest’anno dove si evince una perdita di guadagni pari a oltre un miliardo di dollari, Specificamente si parla di entrate, stimate, tra i 7.8 e 7.9 miliari di dollari contro gli oltre 8.8 previsti dagli analisti di “Wall Street”, Di questo calo ne hanno risentito pesantemente le azioni in borsa di Apple (AAPL) dove hanno perso l’1.7 nelle contrattazioni pre-apertura.

Era Marzo del 2016, quando Apple stupì tutti presentando il primo robot “Liam” pensato appositamente per disassemblare gli iPhone, Oggi viene presentata la sua compagna femminile di nome “Daisy”, evoluzione naturale del primo modello.

Come spiegato nel video “Daisy” offre il modo più efficiente per recuperare i materiali più preziosi utilizzati su un iPhone, Inoltre questo nuovo robot aiuterà molto l’azienda di Cupertino, riguardo il programma “GiveBack” che consente di restituire i vecchi dispositivi, anche non Apple, per ricevere un credito da spendere negli Apple Store.

Sempre collegandoci al discorso della tutela ambientale, oggi l’analista di Greenpeace, “Gari Cook”, ha criticato Apple dichiarando che bisognerebbe lavorare su prodotti che supportino al meglio aggiornamento e riparazioni anziché creare nuovi robot:

Piuttosto che un altro robot per il riciclaggio, ciò che è più necessario da parte di Apple è che vengano adottate delle soluzioni per ridurre l’impatto ambientale: progettare prodotti riparabili e aggiornabili il più possibile. Questa soluzione consentirebbe agli utenti di utilizzare i dispositivi più a lungo, ritardando il giorno in cui devono essere smontati da Daisy.

I clienti vogliono utilizzare i propri dispositivi più a lungo, come dimostra il successo del programma di sostituzione della batteria  che Apple è stata costretta ad attivare con lo sconto a 29$.

Oggi la nota azienda produttrice di microprocessori “Qualcomm” ha annunciato, secondo il sito “Bloomberg” a causa della vicenda legale contro Apple, il taglio dei costi per oltre 1 miliardo di dollari e una serie di licenziamenti del personale, Certamente da quando è iniziata la causa legale con Apple i guadagni sono nettamente diminuiti, non tanto per le spese legali vere e proprie ma soprattuto dal fatto che Qualcomm non percepisce più alcun compenso (royalty) da parte di Apple, per una perdita superiore all’90% dei profitti nel 2017.

Secondo un nuovo report pubblicato dal “Fondo Monetario Internazionale” le vendite totali degli SmartPhone hanno contributo ad aumentare l’economia globale nel 2017 per oltre 3.600 miliardi di dollari e che adesso rappresenta oltre il 5.7 delle esportazioni cinesi, mentre solo in Irlanda l’iPhone rappresenta un quarto della crescita economica totale dell’interno paese, in termini di valore aggiunto, Per ultimo viene specificato che in Corea Del Sud (Patria di Samsung) le esportazioni di semiconduttori rappresentarono, da sole, il 17,1% di tutte le esportazioni totali.

Oggi, il sito “Mac Otakara” ha dichiarato che diversi produttori di custodie si stanno preparando per il lancio del nuovo iPhone SE 2 durante il mese di Maggio 2018, Il prodotto dovrebbe mantenere il design molto simile all’attuale generazione compreso lo schermo da 4 pollici con le conici (Quindi senza Notch), Verrà invece eliminato, come già successo con iPhone 7 e successivi, il Jack delle cuffie audio da 3.5mm, sostituito dal sito connettore Lightning, Presente il processore A10 Fusion, 2GB di RAM e la rifare Wireless, Tutto questo ad un prezzo intorno ai 349$ (389€), Stando però a queste fonti, non ci sarà nessun evento ma solo un semplice comunicato stampa.

Diamo uno sguardo velocemente alle ultime notizie di oggi:

  1. Oggi Apple ha annunciato che il database “FoundationDB” acquisito nel 2015, diventa “Open-Source” interamente fruibile a tutti.
  2. Nei log di “WeKit” sono stati scoperti dei riferimento che sembrerebbero dimostrare la compatibilità di iOS 12 anche per l’iPhone 5s

Passiamo alla prossima notizia curiosa: Oggi il sito “Business Insider” ha scoperto che l’app “Photos (Calculator%)” è stata cancellata improvvisamente dall’App Store per via di una segnalazione della Polizia Brittanica, perché, secondo varie indagini tale App, che in principio, con un’interfaccia camuffata da Calcolatrice, permetteva di nascondere foto e video sensibili e di inviarli tramite Wi-Fi ad altri utenti che utilizzano tale App, veniva utilizzata da vari adolescenti per inviare foto e video con contenuti pornografici, Una volta scoperta tale cosa, Apple ha immediatamente rimosso tale app e avvertito gli sviluppatori che per adesso non hanno rilasciato alcun commento.

Ultima notizia curiosa di oggi: Secondo una nuova ricerca condotta da “Everquote“, dopo il lancio, con iOS 11, della funzione “Non Disturbare Alla Guida” oltre il 70% delle persone intervistate ha dichiarato di manteneva attiva quotidianamente, ovviamente solo alla guida, e tra il 19 settembre e il 27 ottobre del 2017 hanno usato almeno dell’8% in meno i propri iPhone, Per ultimo viene specificato da varie compagnie assicurative che lo smartphone, in generale, è la più grande distrazione alla guida perchè viene usato oltre l’11% del tempo proprio mentre si guida, con sessioni di 3 minuti ogni 29 minuti, E proprio questa grande distrazione è la casa principale di indicenti al mondo, Un consiglio: Non usate il vostro iPhone alla guida, attivate la funzione “Non Disturbare Alla Guida” e per ultimo usate sempre gli auricolari per rispondere alle chiamate.

Di Vittorio Pagani

Appassionato di Tecnologia e sopratutto del mondo Apple, mi piace provare nuovi prodotti di ogni genere, la mia più grande passione è costruire e collezionare Lego, Amo l'Italia e il cibo Italiano, nel tempo libero mi programmo a più posso mentre ascolto bella musica.

Controlla anche

Cosa è successo oggi: Martedì 22 Maggio 2018

Partiamo subito dalle Borse: Oggi le azioni AAPL hanno ceduto il 0,26 (-0,14%) raggiungendo una capitalizzazione …