Home / Editoriali / Cosa è successo oggi: Venerdì 13 Aprile 2018

Cosa è successo oggi: Venerdì 13 Aprile 2018

La soluzione che attiva lo schermo dello smartphone dopo aver autenticato l’impronta digitale di un utente è stata una cosa senza precedenti prima del nostro brevetto.

Dal canto suo, Apple che è stata contattata dall’azienda querelante, ha fino da subito rifiutato qualsiasi accordo stragiudiziale, Staremo a vedere, in futuro, come si evolverà questa controversa questione.

Secondo un nuovo report, pubblicato oggi, dall’analista “Steven Milunovich” della “UBS, gli iPhone che usciranno nell’autunno 2018 avranno un prezzo di vendita (Medio) più basso per l’anno fiscale 2019, In particolare viene ipotizzato un modello con display OLED da 6,4 pollici al prezzo di 1.099$, un altro modello sempre con Display OLED ma da 5,8 pollici con un prezzo di 999$ e per ultimo la versione economica con un display LCD da 6,1 pollici al prezzo di 750$, Previsto anche un altro scenario con prezzi addirittura più bassi, rispettivamente di  1.050$, 900$ e 700$.

Per ultimo sempre secondo questo report, il 70% degli utenti Apple sarebbe disposto, senza nessun problema, a spendere oltre 700$ per acquistare un nuovo modello di iPhone nel 2018 e il modello specifico sarebbe proprio quello più economico con display LCD, in grado di offrire ottimi prestazioni ad un prezzo più adeguato, Ricordiamo anche il primo trimestre del 2018 è stato sicuramente il migliore in assoluto per quanto riguarda il prezzo (Medio) di vendita, pari a 796,42$, grazie ai 999$ richiesti negli Stati Uniti per acquistare un iPhone X.

Nella giornata di oggi, il sito “Motherboard” ha pubblicato un nuovo report dove sostiene, che a differenza da quanto dichiarato recentemente dal capo dell’FBI, grand parte delle Forze Dell’Ordine statunitensi (Compresa la Polizia Locale) sono in grado di sboccare e accedere ai dati memorizzati su smartphone Apple protetti da password, grazie all’utilizzo del tool “GrayKey” che consente di aggirare tramite un attacco “Brute Force” la crittografia degli iPhone con a bordo iOS 11 e accedere a tutti i dati contenuti su esso, L’unica limitazione possibile è rappresentato dal fatto che questo tool richiede sempre l’accesso fisico al dispositivo mediante cavo Lightning, Il costo è abbastanza contenuto infatti si parte da “soli” 15.000$ con la versione base che offre 300 tentativi d’accesso per poi passare alla versione da 30.000$ che invece offre tentativi illimitati.

Ultima notizia di oggi: Secondo quanto riportato dal solito analista, sempre affidabile, della KGi “Ming-Chi Ku” visto che le vendite di HomePod procedono al rilento e quest’anno Apple non riuscirà a piazzarne più di 2,5 milioni di unità, contro gli oltre 5-10 milioni previste, potrebbe essere lanciato un nuovo modello di HomePod chiamato “Mini” più economico in modo da aumentare le vendite e la diffusione del servizio di musica in streaming “Apple Music”, Rimane solo il problema di “Siri” considerando che, allo stato attuale, offre solo funzioni basilari e nulla di più di quello che già è possibile fare su iPhone e iPad.

 Diamo uno sguardo velocemente alle ultime notizie di oggi:
  1. Oggi, presso lo stabilimento “Wistron” in India è iniziata ufficialmente, per ora in maniera limitata, la produzione dell’iPhone 6s Plus, Questa mossa consentirà ad Apple di vedere questo modello, nel paese, a prezzi molto più vantaggiosi, rispetto alla norma, visto che l’azienda non sarebbe piaciuto obbligata a pagare tasse aggiuntive, previste dal governo Indiano e dazi doganali.
  2. Come previsto, Ieri un tribunale Russo ha ordinato il blocco totale dell’App “Telegram” in tutta la Russia, rendendo così impossibile per gli utenti l’utilizzo del servizio di messaggistica, Tale scelta arriva dopo che il fondatore di Telegram “Pavel Durov” si è rifiutato di consegnare le chiavi di crittografia del servizio alle autorità Russe, nel rispetto della Privacy degli utilizzatori.
  3. Ieri sera, Apple ha rilasciato, su App Store, un nuovo importante aggiornamento per l’App “iMovie”, che ora finalmente è compatibile con la risoluzione dell’iPhone X e il suo “Super Display Retina”, Novità anche per l’elaborazione grafica con l’introduzione di “Metal 2”, Potete scaricarla gratuitamente tramite App Store cliccando QUI.
  4. Secondo quanto riportato dal sito “9To5Mac“, Apple avrebbe reclutato dipendenti da società terze per lavorare nei vari Store per aiutare nella sostituzione delle batterie in seguito al recente programma attivato che consente il cambio al prezzo di 29€.

Di Vittorio Pagani

Appassionato di Tecnologia e sopratutto del mondo Apple, mi piace provare nuovi prodotti di ogni genere, la mia più grande passione è costruire e collezionare Lego, Amo l'Italia e il cibo Italiano, nel tempo libero mi piace programmare mentre ascolto della musica.

Controlla anche

Cosa è successo oggi: Venerdì 20 Aprile 2018

Partiamo subito dalle Borse: Oggi le azioni AAPL hanno ceduto il 5,92 (-3,43%) raggiungendo una …