Home / Editoriali / Cosa è successo oggi: Martedì 27 Febbraio 2018

Cosa è successo oggi: Martedì 27 Febbraio 2018

Partiamo subito dalle Borse: Oggi le azioni AAPL hanno avuto un rialzo di 0,16 punti (+0,09%) raggiungendo una capitalizzazione record a 909,10 Mrd di Dollari.

L’indice Dow Jones ha ceduto il 45,56 punti (-0,18%), Male anche l’altro Indice il Nasdaq che ha ceduto il 45,52 (-0,65%), Per ultimo Piazza Affari ha avuto un rialzo di 4,77 punti (+0,02%).

Passiamo al mondo della tecnologia: Giornata piena di News, parto subito dicendo che secondo un nuovo report pubblicato dal sito Bloomberg il successore di iPhone X avrà un display OLED da 6.5 pollici con una risoluzione pari a 1242 x 2688 pixel, avrà il supporto al Dual Sim con un e-SIM virtuale (Come su iPad), funzione molto utile nel caso vorrebbe attivare un piano tariffario aggiunto dentro si è in viaggio, Inoltre verrà presentata anche una nuova colorazione Gold (Oro), il nome del prossimo iPhone dovrebbe essere iPhone X Plus, sarà annuncio a Settembre per poi essere messo in vendita nelle settimane successive.

Sempre oggi Apple in uno nota nella pagina iOS Security Guide, aggiornata il mese scorso, è stato confermato che per alcuni dati crittografati di iCloud vengono memorizzati sulla piattaforma S3 (Amazon) e su Google Cloud Platform, In ogni caso Apple assicura che, anche se alcune parti dei file vengono salvate nessuna parte sull’identificazione dell’utente viene incluso in questo servizi di archiviazioni, Precedentemente veniva usato Microsoft Azure ma ora è stato completamente sostituito dal più sicuro e affidabile Google Cloud Platform.

E non poteva mancare Samsung che parlando al Wall Street Journal ha confermato che uno Speaker Smart con comandi vocali basati su Bixby uscirà nella seconda metà del 2018, presumibilmente verrà presentato durante l’IFA 2018 a Berlino, Al momento non sono state rilasciate ulteriori informazioni riguardo i prezzi e la disponibilità sul mercato, Non è escuso che Samsung possa rilasciare modelli diversi, in base alle alle funzioni presenti.

Nei giorni scorsi Apple ha pubblicato un nuovo brevetto che mostra una presunta custodia per Apple Watch in grado di caricarlo senza fili in modalità Wireless.

il brevetto descrive un case di ricarica che può contenente sia Apple che il relativo cinturino, ricaricando il dispositivo in modalità Wireless, Si tratterebbe di una soluzione simile e già vista sulle AirPods.

Recentemente, Cellebrite (Azienda israeliana specializzata nello sbocco dei dispositivo Mobile) ha dichiarato e informato i suoi clienti che è in grado di eludere e sboccare tutti i dispositivi Apple che montano iOS 11, Avendo trovato questo modo, Cellebrite può accedere a tutti i dati sensibili contenuti negli iPhone e iPad, secondo Forbes, il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti sarebbe riuscito a sboccare un iPhone X, appartenente ad un trafficante d’armi, grazie alla consulenza della Cellebrite, Dal documento pubblicato non emerge come l’azienda abbia sboccato tale iPhone X ed è improbabile che sia stato raggirato il Face ID.

Atra notizia di oggi è che sul sito ufficiale di Apple nella sezione dedicata ad Apple Pay è apparso il supporto a due nuove carte di credito e/o di debito emesse da Tim Personal e Allianz Bank.

Finalmente siamo arrivati all’ultima notizia di oggi: Sicuramente ricordate il casino scoppiato a inizio Gennaio 2018 per via dei presunti rallentamenti intenzionali, da Apple, alle prestazioni degli iPhone, Bene oggi un Tribunale della California ha deciso di accogliere varie Class Action presentate dai vari clienti, Dalle denunce si legge che Apple ha agito in modo ingannevole e immorale con l’aggiornamento iOS 10.2.1, progettato per rallentare la velocità degli iPhone, Con questa decisione Apple ha violato le leggi sulla tutela dei consumatori in merito a pratiche commerciali ingannevoli, tutto questo per costringere gli utenti ad acquistare un nuovo iPhone, Nella denuncia, però, non è stato neanche menzionato il giusto legame tra questa scelta e una migliore gestione della batteria, In totale negli Stati Uniti sono state presentate 59 Class Action contro Apple per questo motivo, La prima causa dovrebbe iniziare a fine Marzo 2018.

Passiamo alla notizia curiosa: Nella giornata di oggi, Il noto azionista Warren Buffett ha dichiarato alla CNBC i motivi della scelta di aumentare l’acquisto di ulteriori titoli AAPL per un totale di 165,3 milioni in azioni, Con questo nuovo investimento l’azienda Berkshire Hathaway di Warren Buffett si conferma uno dei maggiori, se non il maggiore, azionista di Apple con il 23% dei titoli, tra l’altro l’aumento è stato attuato a danno della IBM, visto che la BH ha venduto diverse azioni di tale azienda, Nell’intervista Buffett  ha confermato che è pienamente convinto nel futuro roseo di Apple e ha ribadito di possessore ancora un Flip Phone… E si! Nonostante possegga tutte queste azioni non ha e non ha mai avuto nessun iPhone:

L’ho detto anche a Tim Cook: questo dimostra che il mercato degli smartphone non è saturo. Il giorno che ne comprerò uno, probabilmente dopo non ne sarà venduto più nessuno…“.

Per oggi non ho da parlarvi di nessuna notizia riguardo il mondo dei mattoncini Lego.

 

Nota Bene: I dati sulla Borsa sono aggiornati all’ora di pubblicazione di questo editoriale e possono subire modifiche senza nessun preavviso, Il sito e il proprietario non forniscono nessuna consulenza finanziaria né tale articolo è da ritenersi una consulenza in ambito di investimenti e non.

Di Vittorio Pagani

Appassionato di Tecnologia e sopratutto del mondo Apple, mi piace provare nuovi prodotti di ogni genere, la mia più grande passione è costruire e collezionare Lego, Amo l'Italia e il cibo Italiano, nel tempo libero mi piace programmare mentre ascolto della musica.

Controlla anche

Cosa è successo oggi: Venerdì 20 Aprile 2018

Partiamo subito dalle Borse: Oggi le azioni AAPL hanno ceduto il 5,92 (-3,43%) raggiungendo una …