Home / Editoriali / Cosa è successo oggi: Martedì 10 Aprile 2018

Cosa è successo oggi: Martedì 10 Aprile 2018

Sempre oggi, il CEO e Fondatore di Facebook “Mark Zuckerberg” ha inviato, agli utenti, una propria lettera di scuse per il recente scandalo che vede coinvolto il Social Network e l’azienda “Cambridge Analytica”, Qui sotto vi riportiamo il testo integrale di tale lettera, tradotta in Italiano, In ogni caso potete leggerla in lingua originale (Inglese) cliccando QUI:

Facebook è un’azienda idealista e ottimista. Per gran parte della nostra esistenza, ci siamo concentrati su tutto il bene che le persone che comunicano possono portare agli altri. Quando Facebook è cresciuto, le persone di tutto il mondo hanno avuto a disposizione un nuovo potente strumento per rimanere in contatto con le persone che amano, far sentire la propria voce e costruire comunità e imprese. Proprio di recente, abbiamo visto il movimento #metoo e altre iniziative per i diritti umani organizzate, almeno in parte, su Facebook. Dopo l’uragano Harvey, la gente su Facebook ha raccolto oltre 20 milioni di dollari di aiuti. E oltre 70 milioni di piccole imprese ora usano Facebook per crescere e creare posti di lavoro.

Ma ora è chiaro che non abbiamo fatto abbastanza per impedire che questi strumenti vengano sfruttati anche per utilizzi dannosi. Ciò vale per le fake news, per le interferenze degli stati stranieri nelle elezioni e per i discorsi di incitamento all’odio, così come per gli sviluppatori e la privacy dei dati. Non abbiamo avuto una visione abbastanza ampia della nostra responsabilità, e questo è stato un grosso errore. È stato un mio errore, e mi dispiace. Ho aperto Facebook, lo gestisco e sono responsabile di ciò che accade nell’azienda.

Nel 2015, abbiamo appreso dai giornalisti del The Guardian che Kogan aveva condiviso i dati della sua app con Cambridge Analytica. È contrario alle nostre politiche che gli sviluppatori condividano i dati senza il consenso degli utenti, quindi abbiamo immediatamente eliminato l’app di Kogan dalla nostra piattaforma e abbiamo richiesto che Kogan e le altre realtà a cui ha fornito i dati, inclusa Cambridge Analytica, certificassero formalmente di aver cancellato tutte le acquisizioni improprie di tali dati. Questa operazione di certificazione fu effettivamente portata a termine.

Il mese scorso abbiamo poi appreso che Cambridge Analytica non aveva cancellato i dati come aveva precedentemente certificato. Da quel momento, abbiamo immediatamente vietato loro l’utilizzo di qualsiasi nostro servizio.

Tuttavia, Cambridge Analytica assicura che non ha utilizzato i dati GSR o derivati per influenzare le elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Dai nostri controlli, possiamo dire che questa affermazione è veritiera.

Abbiamo anche appreso di una campagna di disinformazione condotta dalla Internet Research Agency (IRA), un’agenzia russa che ha ripetutamente agito in modo ingannevole e ha cercato di manipolare persone negli Stati Uniti, in Europa e in Russia. Abbiamo trovato circa 470 account e pagine collegate all’IRA, che hanno generato circa 80.000 post su Facebook nell’arco di circa due anni. La nostra stima è che 126 milioni di persone abbiano ricevuto contenuti su Facebook associati all’IRA.

Diamo uno sguardo velocemente alle ultime notizie di oggi:

  1. Oggi, Apple insieme al nuovo aggiornamento per Final Cut Pro 10.4.1, Ha rilasciato anche iMovie 10.1.9, introducendo varie novità tra cui la possibilità di creare anteprime video per le proprie da App compatibili con iPhone X e risoluzioni aggiornamento per iPad.
  2. Secondo l’Economic Daily News, l’anno prossimo Apple potrebbe rilasciare un iPhone dotato di 3 fotocamere posteriori, così da garantirsi una maggiore innovazione.
  3. Diversi utenti, che hanno sostituto lo schermo dell’iPhone 8 ed 8 Plus con pezzi non originali, stanno segnalando in queste ore che con l’aggiornamento ad iOS 11.3, si sono ritrovati con lo schermo touchscreen non più funzionante, Per evitare ulteriori problemi alcuni centri assistenza (Non ufficiali) hanno dichiarato che, per evitare ulteriori problemi, non ripareranno più gli schermi di questi due iPhone.

Bisogna precisare che, in termini di download, il Google Play Store supera di molto l’App Store di Apple, mentre se si parla di ricavi è iOS il più redditizio, In particolare le App dedicati alla salute e al fitness, In totale questi due store contano circa 6.2 milioni di titoli divisi tra giochi e app.

Di Vittorio Pagani

Appassionato di Tecnologia e sopratutto del mondo Apple, mi piace provare nuovi prodotti di ogni genere, la mia più grande passione è costruire e collezionare Lego, Amo l'Italia e il cibo Italiano, nel tempo libero mi piace programmare mentre ascolto della musica.

Controlla anche

Cosa è successo oggi: Venerdì 20 Aprile 2018

Partiamo subito dalle Borse: Oggi le azioni AAPL hanno ceduto il 5,92 (-3,43%) raggiungendo una …