Home / Editoriali / Cosa è successo oggi: Lunedì 5 Marzo 2018

Cosa è successo oggi: Lunedì 5 Marzo 2018

Partiamo subito dalle Borse: Oggi le azioni AAPL hanno avuto un rialzo di 0,42 punti (+0,27%) raggiungendo una capitalizzazione record a 896,70 Mrd di Dollari.

L’indice Dow Jones ha avuto un rialzo di 135,98 punti (+0,55%), Molto bene anche l’altro Indice il Nasdaq che ha avuto un rialzo di 35,13 punti (+0,48%), Per ultimo Piazza Affari ha ceduto il 90,76 (-0,41%).

Passiamo al mondo della tecnologia: Partiamo subito la settimana con tante nuove notizie, la prima è che quando Apple ha rilasciato iOS 11.3 (Beta 2) è stato introdotto il nuovo framework che consente agli sviluppatori di creare app educative, Tale funzione introduce anche una sorta di modalità chiamata “Kiosk” per impedire agli utenti di uscire dall’app durante un esame di scuola, Vi lascio qui sotto degli screenshot che mostrano il nuovo menù comparso nelle impostazione del dispositivo.

La scorsa settimana vi ho parlato della possibilità che Apple quest’anno rilasci delle nuove cuffie Wireless di fascia premium, oggi sono arrivati i primi concept di come potrebbe essere, Vi avviso sono stupendi e saranno davvero così, sono quasi sicuro, che faranno il boom di vendite.

Tali cuffie dovrebbe essere annunciato all’evento Apple che si terrà a settembre 2018 per poi essere rilasciate nel corso dell’autunno insieme ai prossimi iPhone.

Come potete vedere dall’immagine si tratta di cuffie con design molto simile alle Beats Studio Wireless, a mio avviso risulta davvero belle e accattivanti, speriamo solo che non costino una fortuna.

Se vi ricordate qualche settimana fa vi abbiamo parlato di una notizia abbastanza curiosa, praticamente alcuni dipendenti Apple trasferire nel campus si sono feriti andando a sbattere contro le pareti e i divisori in vetro presenti nella struttura, il cui costo è intorno ai 5 Miliardi di Dollari, per fortuna non si è trattato di incidenti gravi, i dipendenti inizialmente avevo trovato una soluzione fa-da-te applicando dei post-it colorati sulle vetrate ma senza risultati visto che si sono verificati ancora altri incidenti così Apple ha preso la decisione di contattare lo studio di architettura (Foster + Partners) che ha realizzato l’edificio, i cui addetti stanno posizionando, proprio in questi giorni adesivi rettangolari neri con angoli arrotondati per facilitarne la visibilità e per ridurre se non eliminare gli incidenti nonché per eliminare il rischio di qualche violazione in ambito di sicurezza sul lavoro.

Altra notizia di oggi è che Apple ha assunto Angelica Guerra, ex dirigente senior di Sony Pictures Television, Con questa assunzione Apple vuole essere sempre più presente nella produzione e programmazione di contenuti TV originali nel mondo, Guerra inizierà il suo lavoro in Apple già da questo mese e riferirà direttamente al capo dello sviluppo creativo internazionale Morgan Wandell, Tra l’altro Apple nel corso di questi ultimi anni ha assunto diverse persone in particolare Max Aronson e Ali Woodruff che in passato lavoravano per Sony.

Passiamo alla prossima notizia: La JP Morgan, in seguito alle notizie provenienti da fornitori Apple, ha tagliato in ribasso le stime di vendite dell’iPhone X per la prima metà del 2018, Tali stime sono state confermate anche da Narci Chang, In particolare da Gennaio a Marzo 2018 gli analisti si aspettano 15 milioni di unità prodotte da parte di Apple, In calo di 5 milioni (-25%) rispetto alle precedenti stime, Le cose non dovrebbero migliorare neanche più avanti con una previsione di 10 milioni di iPhone X prodotti visto che inizialmente si prevedeva una produzione pari a 18 milioni di unità da Aprile a Giugno 2018, Per gli analisti, dopo il boom iniziale e il periodo natalizio l’iPhone X venderà meno del previsto a causa del prezzo elevato che è riuscito sì a convincere un gran numero di utenti, ma non tali da garantire una produzione continua.

Penultima notizia di oggi: L’analista Ming-Chi-Kuo della KGI Securities ha dichiarato che entro la fine dell’anno verrà rilasciato un MacBook Air da 13 pollici più economico rispetto alla generazione attuale, Il prezzo dovrebbe essere intorno ai 899 Dollari e tale modello avrà il compito di spingere le vendite della linea Mac del 10-15% in tutto il 2018, Per quanto riguarda i nuovi iPhone l’analista si è concretato principalmente solo sul nuovo modello “entry-level” da 6,1 pollici, affermando che sarà un anno molto positivo per i fornitori di Apple come Unimicron, così come per i partner Apple Wistron e Pegatron, Per quanto riguarda le AirPods ha confermato che le vendite degli auricolari stanno andando benissimo e che un nuovo modello arriverà entro fine anno, Per l’ultimo ha dichiarato che la richiesta di HomePod è stata finora mediocre, forse per via dei pochi paesi dove il prodotto è disponibile.

Ultimissima notizia di oggi, sicuramente quella più preoccupante e dannosa per i consumatori: Il ministro delle Finanze Francese “Bruno Le Maire” ha rivelato che l’Unione Europea sta pensando di introdurre una tassa per tutte le aziende tecnologiche che operano nel continente, Tale imposta sarà calcolata in modo totalmente diverso, passando dall’attuale sistema basato sui profitti a uno basato solo sulle entrate, Tale tassa dovrebbe essere tra il 2% e il 6%, basata sul luogo in cui si trova il cliente che effettua l’acquisto, e non su dove si trova la sede della società, Sicuramente un altro tentativo dell’Unione Europea per far infuriare i consumatori e danneggiare le grandi aziende tecnologiche.

Passiamo alla notizia curiosa: Nella ultime settimane, diversi Bus su cui viaggiano i dipendenti di Apple e Google sono stati attaccati da “presunti” vandali con il lancio di oggetti quali sassi o pietre, Nell’attesa che le indagini della Polizia locale (Californa Highway Patro) portino a qualche indiziato verranno utilizzati dei Bus esca per cercare di arrestare il responsabile o i responsabili di tale gesto a danno di questi dipende e dell’azienda per cui lavorano, Fortunatamente per adesso non si registrano feriti.

Anche se risulta una possibilità abbastanza remota, recentemente i cittadini di San Francisco si stanno lamentano dell’aumento dei prezzi di acquisti della case e degli affitti, In poche parole loro pensano che visto che molti lavoratori di grandi aziende come Apple e Google decidono di vivere proprio a San Francisco e, considerando i loro stipendi e le tante richieste, gli agenti immobiliari alzano di conseguenze i prezzi delle cose scatenando numerose proteste alle spalle, Non si sa di preciso se i fatti siano collegati, speriamo che le indagini portino a qualcosa nel più breve tempo possibile.

Per oggi non ho da parlarvi di nessuna notizia riguardo il mondo dei mattoncini Lego.

 

Nota Bene: I dati sulla Borsa sono aggiornati all’ora di pubblicazione di questo editoriale e possono subire modifiche senza nessun preavviso, Il sito e il proprietario non forniscono nessuna consulenza finanziaria né tale articolo è da ritenersi una consulenza in ambito di investimenti e non.

Di Vittorio Pagani

Appassionato di Tecnologia e sopratutto del mondo Apple, mi piace provare nuovi prodotti di ogni genere, la mia più grande passione è costruire e collezionare Lego, Amo l'Italia e il cibo Italiano, nel tempo libero mi programmo a più posso mentre ascolto bella musica.

Controlla anche

Cosa è successo oggi: Martedì 22 Maggio 2018

Partiamo subito dalle Borse: Oggi le azioni AAPL hanno ceduto il 0,26 (-0,14%) raggiungendo una capitalizzazione …