Home / Editoriali / Cosa è successo oggi: Lunedì 16 Aprile 2018

Cosa è successo oggi: Lunedì 16 Aprile 2018

Nella giornata di oggi, Apple ha perso una causa intentata contro il negozio “Huseby” per via delle presunte violazioni di marchi aziendali e sopratutto di aver utilizzare display (Aftermarket) non originali e quindi contraffatti per iPhone 6 e 6s, L’azienda querelata s’era difesa fin da subito affermando che tali display erano assemblati da terze parti, a Hong Kong, utilizzando però competenti originali di iPhone danneggiati, Dal canto suo Apple voleva, prima di tutto, la distruzione totale di questi Display non originali, Un risarcimento di 3.566$ e la sottoscrizione di un accordo dove l’azienda smetteva di vedere e importare, in futuro, prodotti che violano il marchio “Apple”, Malgrado queste motivazione e la schiera di avvocati composta da 5 persone, I giudici Norvegesi hanno dato ragione a “Huseby” stabilendo che la legge del paese non vieta non vieta di riparare gli smartphone con schermi non originali importanti lecitamente da paesi terzi, perchè siano compatibili alla perfezione con il dispositivo da riparare.

Alcuni sviluppatori molto attenti, hanno trovato nel codice sorgente di WatchOS 4.1.1 dei suggerimento che fanno presagire l’arrivo della Watch Face personalizzabili da terze parti, Il particolare il componente “NanoTimeKit” ora è implementato di un Developer Tool Server progettato appositamente per comunicare con Xcode consentendo a terzi di realizzare Watch Face:

Attualmente questa funzione non è ancora presente, visto che le uniche Watch Face personalizzate sono quelle di Pixar (Toy Story) e Walt Disney (Topolino e Minni), comunque sviluppate dai designer Apple in collaborazione con le aziende sopra citate, Maggiori informazioni le avremo a Giugno quando si terrà la WWDC 2018 con la presentazione di WatchOS 5 e quindi l’introduzione di parecchie novità, forse compresa questa.

 Diamo uno sguardo velocemente alle ultime notizie di oggi:
  1. Recentemente, Apple ha deciso di estendere, per evitare ulteriori problemi, a 3 anni la garanzia per la tastiera “Smart Keyboard” di prima generazione, per iPad Pro da 12,9 e 9.7 pollici.
  2. Oggi Apple ha annunciato che riparerà gratuitamente alcuni Apple Watch (Series 2) non funzionanti o con rigonfiamento della batteria, Inoltre la garanzia verrà estesa a tre anni dalla data di d’acquisto, La riparazione potrà avvenire, solo in Europa, USA, Messico e Canada, negli Apple Store o nei centri d’assistenza autorizzati.

Poco prima dell’evento speciale dello scorso settembre, un dipendente ha divulgato alla stampa un link alla gold master di iOS 11, ancora una volta credendo che non sarebbe stato catturato.

Il SO inedito conteneva dettagli circa il software e l’hardware che sarebbero stati annunciati poco dopo, incluso l’iPhone X. In pochi giorni, il dipendente è stata identificato tramite un’indagine interna e licenziato. La tecnologia digitale forense di Global Security ha anche aiutato a catturare numerosi dipendenti che fornivano informazioni confidenziali sui nuovi prodotti, tra cui iPhone X, iPad Pro e AirPods, a un blogger su 9to5Mac.

Dal canto suo, Apple ha ribadito che tutte queste fughe di notizie suoi prodotti mai annunciati ufficiali può incidere negativamente sulle vendite dei modelli attuali, portare a vendite minori quando il prodotto viene poi rilasciato pubblicamente e per ultimo dare alla concorrenza più tempo per “copiare” le caratteristiche di tale prodotto.

L’altra notizia curiosa di oggi è che, secondo un recente sondaggio condotto da “Strategy Analytics”, il 34% dei proprietari di auto dotale di Apple “CarPlay” si affida totalmente a questo sistema per quanto riguarda l’intrattenimento audio mentre il 32% lo utilizza anche per la navigazione satellitare, anche se la maggior parte degli intervistati preferisce le mappe di Google anziché quelle di Apple:

Anche la percentuale degli utenti che sfrutta i comandi vocali tramite “Siri” risulta maggiore rispetto alla concorrenza, Infine l’85% si dice molto soddisfatto di “CarPlay” e il 90% lo consiglierebbe volentieri ai propri amici e famigliari.

Altra notizia curiosa di oggi: L’ex ingegnere di Apple e padre dell’iPod “Tony Fadell” ha rilasciato una nuova interessante intervista dove ha dichiarato che tutte le aziende che producono smartphone, come Apple, dovrebbero impegnarsi ad inserire delle indicazioni sulle confezioni per limitare la dipendenza, come avviene con alcuni alimenti e sopratutto le sigarette:

Quando si tratta di alimenti “digitali”, non sappiamo se quello che stiamo utilizzando sia un “vegetale”, una “proteina” o un “grasso”. Può essere “ingerito” da chi è sovrappeso o sottopeso? Che aspetto ha una vita sana e moderata? Penso che i produttori di smartphone e gli sviluppatori di app debbano assumersi questa responsabilità, prima che siano i governi a regolare questo aspetto.

Credo che per mantenere e persino accrescere la propria base di clienti, Apple possa risolvere questo problema a livello di piattaforma, consentendo agli utenti di comprendere meglio come utilizzare per bene i loro dispositivi. Per fare ciò, Apple dovrebbe consentire alle persone di monitorare la propria attività digitale in dettaglio e su tutti i dispositivi.

Ultima notizia curiosa di oggi: L’album “Invasion Of Privacy” dell’artista Statunitense “Cardi B” ha raggiunto il record dei 100 milioni di ascolti nella prima settimana d’uscita, su Apple Music, raddoppiando così i 50 milioni raggiunti dall’album “Reputation” di “Taylor Swift”.

A domani per altre notizie e curiosità sul mondo della tecnologia.

Di Vittorio Pagani

Appassionato di Tecnologia e sopratutto del mondo Apple, mi piace provare nuovi prodotti di ogni genere, la mia più grande passione è costruire e collezionare Lego, Amo l'Italia e il cibo Italiano, nel tempo libero mi programmo a più posso mentre ascolto bella musica.

Controlla anche

Cosa è successo oggi: Mercoledì 13 Giugno 2018

Partiamo subito dalle Borse: Oggi le azioni AAPL hanno avuto un rialzo di 0,39 punti (+0,20%) raggiungendo …