Home / Editoriali / Cosa è successo oggi: Giovedì 19 Aprile 2018

Cosa è successo oggi: Giovedì 19 Aprile 2018

In poche parole, In futuro potrebbe essere possibile aggiungere competenti, non presenti al momento dell’acquisto, sul nostro Apple Watch, Chiaramente questa nuova funzionalità sarà sicuramente un’esclusiva dei futuri Apple Watch e non sarà in alcun modo retro-compatibile con i modelli già in commercio.

Secondo quanto riportato, ancora una volta, dal noto analista “Ming-Chi Kuo” della “KGI”, quest’anno Apple lancerà tre nuovi modelli di iPhone compreso quello con display LCD da 6.1 pollici in cui potrebbe integrare anche la tecnologia “Dual-SIM Dual Standby” (DSDS), Il prezzo del modello base, senza il Dual Sim, dovrebbe partite da 550$ fino ad arrivare ai 650$ mentre quello con il supporto per la doppia Sim partirà dai 650$ per arrivare a oltre 750$, Per quanto riguarda l’altro modello, viene confermato il display OLED da 6.5 pollici ma, sempre secondo Kuo, potrebbe avere una variante con supporto alla tecnologia “Dual Sim”, Mentre l’altro iPhone sempre con display OLED ma da 5.8 dovrebbe essere disponibile esclusivamente con Single-Sim.

Manca poco più di un mese all’inizio della WWDC 2018, e stando alla analisi sulle visite di parecchi siti web, Apple sta sensibilmente aumentando i test sia per iOS 12 che per MacOS 10.14:

Specifico subito, che questi dati sono assolutamente in linea con quelli degli anni passati, Inoltre è assolutamente normale, che in queste ultime settimane prima della loro presentazione ufficiale, dopo una prima impennata tra fine Marzo e inizio Aprile, i test aumentino a dismisura.

Diamo uno sguardo velocemente alle ultime notizie di oggi:

  1. Da oggi, la piattaforma “GymKit” di Apple è disponibile, dopo gli Stati Uniti e l’Australia, nelle palestre e negli Hotel a 5 stelle di Dubai.
  2. Apple ha rilasciato la nuova versione (54.0) di “Safari Technology Preview”, introducendo nuove funzioni e miglioramenti vari, Potete scaricare questa release cliccando QUI.

Per adesso lo youtuber si è arreso a questa decisione dichiarando anche, che era comunque a conoscenza di tale politica aziendale, ma secondo lui, pagando per ogni componente, compresa la mano d’opera, nessuna azienda può negare di fornire la propria assistenza, a pagamento, su un prodotto che lei stessa vende.

Di Vittorio Pagani

Appassionato di Tecnologia e sopratutto del mondo Apple, mi piace provare nuovi prodotti di ogni genere, la mia più grande passione è costruire e collezionare Lego, Amo l'Italia e il cibo Italiano, nel tempo libero mi programmo a più posso mentre ascolto bella musica.

Controlla anche

Cosa è successo oggi: Mercoledì 13 Giugno 2018

Partiamo subito dalle Borse: Oggi le azioni AAPL hanno avuto un rialzo di 0,39 punti (+0,20%) raggiungendo …